CALENDARIO SOCIALE 2020

 

Pagina sponsorizzata (a loro insaputa) da:

Anche se il marchio Tinti non esiste più nel ristorante, il panem e soprattutto i circenses del gigione Tinti sono sempre quelli di una volta.
Gelato ufficiale dell'Empolitour. Il gelato-passeggiata più gustoso e pratico. Resiste al vento ed alle deambulazioni più scomposte. Ottimo per rigenerare le papille gustative dopo un pasto francese.
Bevanda ufficiale del Presidente Caparrini. Resuscita i morti come lui dopo un Izoard o un Tourmalet. Disseta gli assetati ed asseta i dissetati. Nelle hall degli alberghi francesi è disponibile in caratteristiche bottigliette a pera da 33 cc (30 cc di vetro e 3 di aranciata).
Cicli Brando, in Via Carrucci ad Empoli. Meccanico ufficiale del Presidente. Riparazioni ardimentose senza pezzi di ricambio nuovi o registratori di cassa. Pronta consegna ed attesa allietata da talk-show con una fauna stanziale di esperti in arti ciclistiche.
Abbigliamento sportivo VIFRA. Capi ciclistici per tutte le stazze con possibilità di scelta tra gli esclusivi modelli morsa, biscia, salacchino, ventaglio e lenzuolo.
Cucina Sant'Andrea, in Via Salvagnoli ad Empoli. Ristorante ufficiale dell'Empoli Calcio e dell'Empolitour. Grazie ad una speciale convenzione stipulata con le due società, gli atleti tesserati possono ivi cenare utilizzando la speciale formula di congedo "Paga Corsi" o "Paga Caparrini".

 

 

 

   

Programma e commenti a cura del Presidente Caparrini 

Classiche 

 

 

 

5 APRILE: CLASSICA EMPOLI - SIENA  Km 140 (7a edizione)

Percorso: Empoli - Bivio Gelli - Montespertoli - Lucardo - Tavarnelle (m. 378) - S. Donato in Poggio (m. 418) - Castellina in Chianti (m. 578) – Quercegrossa (m. 350) - SIENA (m. 322) con ricca sosta Pagni in Piazza del Campo – Staggia Senese – Poggibonsi – Certaldo - Castelfiorentino - Empoli.

 

 

3 MAGGIO: CLASSICA TINTI  Km 124 (27a edizione)

Percorso: Empoli (m. 26) - Vinci (m. 97) (Km 12) – San Baronto (m. 348) (Km 23) - Pistoia (m. 71) (Km 35) – Capostrada (m. 103) (Km 38) – Sammommè (m. 569) (Km 46) – PIAN DI GIULIANO (GPM m. 677) (Km 48) – Bivio Pontepetri (m. 683) (Km 54) - Casamarconi (m. 850) (Km 62) con sosta pranzo al ristorante Sciuscià (ma per noi sarà sempre Ristorante Tinti);  in ogni caso non mancherà qualche virtuosa esibizione dell’amico Mario come prestigiatore - Prunetta (m. 958) (Km 65) – Goraiolo (m. 762) (Km 78) - Monsummano (m. 25) (Km 97) – Cerreto Guidi

(m. 123) (Km 115) -  Empoli.

Salite da segnalare:

- S.BARONTO versante Vinci (Km 12,650, pendenza media 2,3%, pendenza massima 11% sul ragnaino)

- PIAN DI GIULIANO versante Capostrada (10 Km al 5,75% medio, con tratti al 14%).

 

Dal 2017 al tradizionale percorso ciclistico della Classica Tinti è stato affiancato un percorso trekking sui sentieri intorno a Prunetta che ha riscosso un notevole successo di partecipanti.

Anche per il 2020 verrà riproposto il percorso che ha come punto di partenza e arrivo il Ristorante Tinti.

Il percorso trekking tradizionale prevede: Casamarconi – Bivio per Prunetta – Castello di Cireglio – Cireglio (S. Pagni) – le Piastre – Casamarconi per un totale di circa 15 Km.

E’ possibile ed anche probabile che a questo percorso vengano apportate modifiche ancora da definire, dopo consulto con la famiglia Tinti, pratica della zona. In ogni caso si tratterà di un percorso da effettuarsi nella mattinata a cui seguira il pranzo presso il ristorante Sciuscà (di tutto il gruppo dei ciclisti e dei partecipanti al trekking) insieme a Mario Tinti e ai suoi numeri di prestidigitazione.

 

 

20 GIUGNO: CICLOMARATONA EMPOLI-ROMA   Km 317 (2a edizione)

 

Partenza ore 6,00 di sabato 19 giugno. Arrivo previsto a Roma ore 20 delle stesso giorno. Pernottamento a Roma e ritorno ad Empoli in treno il giorno successivo (facoltativo il ritorno in bicicletta).

Percorso: Empoli – Poggibonsi – Siena (m. 322) – Buonconvento (m. 146) – S. Quirico d’Orcia (m. 409) – Acquapendente – Montefiascone (m. 526) – Viterbo – Capranica – Settevene – La Giustiniana – Roma.

 

Il percorso è già stato effettuato nel 2000 - cadenza ventennale, la prossima nel 2040 (??) – e nel dettaglio verrà distribuito in allegato con tanto di altimetria, riproducendo quello uscito come supplemento del programma nel 2000.

 

 

27 SETTEMBRE: GIRO DEL CHIANTI  Km 145 (26a edizione)

 

Percorso: Empoli - Chiesanuova - S.Casciano - Mercatale - Passo Pecorai - Greve in Chianti (m. 236) - Panzano in Chianti (m. 507) - Radda in Chianti (m. 503) - Castellina in Chianti (m. 578) - PoggibonsiCertaldo - Castelfiorentino - Dogana - Empoli.

 

GRANDI GIRI

 

29 – 31 MAGGIO : GIRO D'ITALIA (Tappa del 30 maggio)(28a ed.)

 

Venerdì 29 maggio - partenza da Empoli alle ore 6,00 (se non prima) con destinazione Sestriere (m. 2035 di altitudine, in Piemonte) dove si soggiornerà per due notti in hotel già prenotato con trattamento di mezza pensione. Il viaggio in pullman terminerà a Pinerolo (sono 465 km),  dove, dopo aver scaricato le biciclette dal bus, verrà effettuata la prima uscita ciclistica, la TAPPA IN LINEA PINEROLO - SESTRIERE, con il seguente percorso:

Pinerolo (m. 376) – Villar Perosa (m. 498) (Km 11) – Perosa Argentina (m. 626) (Km 17,4) – Fenestrelle (m. 1057) (Km 33,4) – Pragelato (m. 1537) (Km 45,4) – Bivio Sestriere Borgata (m. 1877) (Km 52,4) – COLLE DI SESTRIERE (GPM m. 2035) per un totale di Km 55.

Colli da scalare: (dislivello complessivo da Pinerolo m.1659)

-  COLLE DI SESTRIERE versante Perosa (Km 37,800 - quota di partenza m. 626, quota di arrivo m. 2035, dislivello m. 1411, pendenza media 3,7%, pendenza massima 10%).

 

L’uscita ciclistica si concluderà al Sestriere (arrivo in salita) dove verrà raggiunto l’hotel direttamente in bici. E’ decisamente inconsueta la conclusione in salita, ma il pernottamento in quota (a 2035 metri di altitudine) richiede per forza di cose tre arrivi in salita e due partenze in discesa.

 

Intorno alle ore 20 è prevista la cena in hotel a base di specialità locali. Per i primi piatti da segnalare gli gnocchetti di toma, i ravioli con funghi porcini e i “langardi” al profumo di tartufo. Altri piatti sono il “coq au vin” e la trippa rigorosamente cucinata “alla piemontese”. Secondi per palati fini sono anche gli involtini di vitello agli asparagi, il cinghiale con sugo di castagne, lo spezzatino con patate e la frittata “rognosa”, con salame tagliato a pezzetti, sale, pepe e parmigiano. Tra i dolci ottima la torta di mele.

 

Sabato 30 maggio - partenza in bicicletta dall'hotel per il GIRO DEL MONGINEVRO/SESTRIERE con il seguente percorso:

Sestriere (m. 2035) - Cesana Torinese (m. 1354) (Km 11,5) – Oulx (m. 1121) (Km 22,7) – Bardonecchia (m. 1312) (Km 33,4) – COL D’ECHELLE (GPM m. 1766) (Km 42,4) – Plampinet (m. 1478) (Km 49,4) – Val de Prés (m.1400) (Km 56) – La Vachette/bivio per Briancon (m. 1375) (Km 62,5) – COL DE MONTGENEVRE (GPM m. 1854) (Km 71) –  Cesana Torinese (m. 1354) (Km 80,5) – Champlas du Col (m. 1775) (Km 87,5) – COLLE DI SESTRIERE (GPM m. 2035) con visione della 20ma tappa del Giro d'Italia Saint Vincent-Sestriere per un totale di Km 92.

Colli da scalare: (Km totali di salita 28,850, dislivello m. 1614)

-  COL DE L’ECHELLE versante Bardonecchia (Km 8,85 - quota di partenza m. 1312, quota di arrivo m. 1766, dislivello m. 454, pendenza media 5,1%, pendenza massima 13%);

- COL DE MONTGENEVRE versante La Vachette (Km 8,500 - quota di partenza m. 1375, quota di arrivo m. 1854, dislivello m. 479, pendenza media 5,6%, pendenza massima 12%);

-  COLLE DI SESTRIERE versante Cesana Torinese (Km 11,500 - quota di partenza m. 1521, quota di arrivo m. 2035, dislivello m. 681, pendenza media 5,9%, pendenza massima 10%).

 

Cena intorno alle ore 20. Seguirà passeggiata nel centro cittadino e pernottamento in hotel.

 

Domenica 31 maggio -  partenza dall'hotel per il GIRO DEL SESTRIERE  con il seguente percorso:

Sestriere (m. 2035) – Cesana Torinese (m. 1354) (Km 11,5) – Bousson (m. 1424) (Km 14,5) – Sauze di Cesana (m. 1545) (Km 18) – Grangeises (m. 1786) (Km 22,5) – COLLE DI SESTRIERE (GPM m. 2035) per un totale di Km 26.

Al percorso, da ritenersi minimale, può essere aggiunto, a scelta dei partecipanti tutta (molto improbabile perché a maggio, a queste altitudini, ci sarà sicuramente molta neve) o parte della scalata del MONTE FRAITEVE che in 7 km, quasi tutti sterrati, porta ai 2.701 metri di quota. Su questo monte era stato ventilato l’arrivo della tappa del GIRO, poi vanificato da un ripensamento finale degli organizzatori.

Colli da scalare (dislivello complessivo m. 683):

- COLLE DI SESTRIERE versante Sauze di Cesana (Km 14,1 quota di partenza m. 1354, quota di arrivo m. 2035, dislivello m. 683, pendenza media 4,9%, pendenza massima 10%).

 

Dopo il pranzo finale  partenza per Empoli dove è previsto di arrivare entro le ore 21.

 

15 – 19 LUGLIO: TOUR DE FRANCE (tappe del 16 e 17 luglio) (31a edizione)

 

Mercoledì 15 luglio - ore 6,00 precise (se non prima): partenza da Empoli con destinazione Annecy (m. 448) nel dipartimento Haute-Savoie della regione Auvernie Rhone-Alpes, dove si soggiornerà in un hotel già prenotato per quattro giorni con trattamento camera/colazione. Dopo vari anni è stata abbandonata la mezza pensione, cercando di privilegiare la location vicina al centro storico.  

Sono 594 Km di viaggio per giungere in quella che è probabilmente la più bella località di pernottamento dei 30 anni di spedizioni Tour de France. Annecy è situata sulla sponda nord-occidentale dell’omonimo lago  ed è una rinomata località di soggiorno nonché importante centro industriale. L’hotel prenotato è in pieno centro cittadino vicino alla sponda occidentale del lago che è considerato “il più pulito d’Europa”. Da non escludere pertanto, come già avvenuto nelle altre trasferte, qualche escursione acquatica nelle gelide acque del lago al termine degli allenamenti.

 

Nel primo pomeriggio è prevista la prima delle cinque uscite ciclistiche inserite nel programma, il GIRO DEL SEMNOZ con il seguente percorso:

Lac d’Annecy (m. 448) – Annecy/centro (m. 448) (Km 4) – Bivio Quintal (m. 1120) (Km 15) – MONT SEMNOZ (GPM HC m.1660) (Km 21,4) – Col de Leschaux (m. 897) (Km 33,4) –  Sévrier (m. 448) (Km 45,4) – Lac d’Annecy (m. 448) per un totale di Km 48.

 

Colli da scalare:

- MONT SEMNOZ versante Annecy (Km 17,400 - quota di partenza m. 448, quota di arrivo m. 1660, dislivello m. 1212, pendenza media 7%, pendenza massima 10%).

 

La scalata del Semnoz è stata da noi affrontata in occasione del Tour 2013 anche se la pioggia convinse la maggior parte dei partecipanti a tornare in hotel. In precedenza comunque l’Empolitour aveva già affrontato questa salita due volte, nel 1998 e nel 2005, da due diversi versanti, prima quindi che gli organizzatori del Tour la scoprissero e ci ponessero l’arrivo di tappa (20 luglio 2013, vinse Quintana staccando Purito Rodriguez e Froome).

 

Esattamente alle ore 20,00 è prevista la cena che dopo molti anni verrà effettuata in un ristorante fuori dall’hotel. Disponiamo già di vari nominativi, alcuni dei quali suggeriti dall’hotel, e prima di partire prenoteremo un ristorante per la cena, con possibilità di variare nelle cene dei giorni successivi. Almeno una volta andremo al Ristorante Rive Gauche che in più occasioni ha ospitato il nostro gruppo sempre soddisfacendo tutti, in particolare per quella che abbiamo definito la miglior pizza di tutte le spedizioni Tour (consigliata la pizza Reine). La cucina regionale è a base di formaggi di malga, pesci d’acqua dolce (coregone, lavarello, luccio e trota), gamberi di torrente, funghi e patate. Oltre alla famosa “fonduta”, felice connubio tra il Gruyère e il vino bianco locale, sono ottimi anche il “gratin savoyard” (patate a fette e toma di Savoia disposte a strati e cotte in forno) e la scaloppa savoiarda.

In almeno una cena non mancherà la tartiflette, ormai piatto totem delle spedizioni Tour in terra di Savoia. I formaggi tipici sono il Reblochon, il Beaufort, il Bleu de Sassenage, il St. Marcellin e la Tomme de Savoie. Per concludere la cena, le deliziose torte ai mirtilli, alle fragole ed ai lamponi.

Non mancherà naturalmente la consueta passeggiata cittadina e l’indispensabile gelato Carpigiani.

 

Giovedì 16 luglio: partenza in bicicletta dall’hotel GIRO DEL PLATEAU DE GLIERES col seguente percorso:

Annecy (m. 448) – Menthon St. Bernard (m. 490) (Km 8) –  Col de Bluffy (Gpm m. 631) (Km 12) –  Thones (m. 625) (Km 23,5) – St. Jean-de-Six  (m. 865) (Km 31) – Entremont (m. 798) (Km 36,5) – COL DE  GLIERES (GPM HC m. 1440) (Km 47) con visione della 18ma tappa del Tour de France Méribel – La Roche sur Foron - Thorens-Glières (m. 662) (Km 62,5) – St. Martin Bellevue (m. 490) (Km 74) – Annecy (m. 448) per un totale di Km 82.

Colli da scalare:

- COL DE GLIERES versante Entremont  (Km 7,90, quota di partenza m. 727, quota di arrivo m. 1440, dislivello m. 713, pendenza media 9%, pendenza massima 14,5% e ultimi due Km su strada sterrata).

 

La scalata del col de Glières, che presenta i due ultimi Km in sterrato (ma la strada è quasi pianeggiante) è un inedito per l’Empolitour. Il Tour l’ha presentata lo scorso anno per la prima volta ed è stata una salita decisamente spettacolare con tanto pubblico sulla strade  e con molte persone vestite in costume tipico della Savoia. Intorno alle ore 20,00 cena in un ristorante di Annecy da scegliere, ma prenotato il giorno precedente. Seguirà passeggiata per il centro cittadino con annesso Carpigiani.

 

Venerdì 17 luglio: partenza in pullman  per trasferirsi a BOURG-EN-BRESSE, capoluogo del dipartimento dell’Ain della Regione Alvernia-Rodano-Alpi (solo circa 110 Km, quasi tutti in autostrada) per assistere alla partenza della 19ma tappa del Tour de France Bourg en Bresse – Champagnole.

Durante il viaggio,  precisamente in località Maillat nel dipartimento dell’Ain, inizierà l’uscita ciclistica con la TAPPA IN LINEA MAILLAT – BOURG EN BRESSE, con il seguente percorso:

Maillat (m. 497) – Peyriat (m. 629) (Km 3) – Nurieux Volognat (m. 448) (Km 7,5) –  COL DU BERTHIAND (GPM 2cat m. 780) (Km 13) – Serrières sur Ain (m. 320) (Km 19) – Hautecourt (m. 340) (Km 23,5) – Bohas (m. 294) (Km 26,5) – Bourg en Bresse (m. 240)  con visione della partenza della 19ma tappa del Tour de France Bourg en Bresse – Champagnole, per un totale di Km 42.

Colli da scalare:

- COL DU BERTHIAND versante Nurieux Volognat (Km 5,500, quota di partenza m. 448, quota di arrivo m. 780, dislivello m. 332, pendenza media 6%). Questa salita è stata affrontata quattro volte dal Tour de France, la prima volta nel 1991 transitò per primo sulla vetta Claudio Chiappucci.

 

Una volta completato il giro ciclistico sarà possibile caricare le bici sul pullman e assistere alla partenza della tappa. Il ritorno a Annecy avverrà in pullman.

Seguiranno nell’ordine, cena, passeggiata con Carpigiani e pernottamento.

 

Sabato 18 luglio partenza in bici dall’hotel per la  GIRO DEL LAGO DI ANNECY RINFORZATO con il seguente percorso:

Annecy (m. 448) – Menthon St. Bernard (m. 490) (Km 10) – COL DE BLUFFY  (GPM 3cat. m. 630) (Km 14) – Thones (m. 688) (Km 25,5) – COL DU MARAIS (GPM 3cat. m. 843) (Km. 33,5) – Faverges (m. 511) (Km 48,5) – Vesonne (m. 495) (Km 52,5) – Montmin (m. 1024) (Km 58,2) – COL DE LA FORCLAZ  (GPM 1cat. m. 1150) (Km 60,7) – Talloires (m. 469) (Km 70,7) – Doussard (m. 442) (Km 78,2)   e ritorno ad Annecy lungo la ciclabile del Lago per un totale di Km 97.

Colli da scalare:

- COL DE BLUFFY (3 cat.) versante Menthon St. Bernard (Km 4, quota di partenza m. 490, quota di arrivo m. 630, dislivello m. 140, pendenza media 3,5%).

- COL DU MARAIS (3 cat.) versante Thones (Km 8, quota di partenza m. 688, quota di arrivo m. 843, dislivello m. 155, pendenza media 2%).

- COL DE LA FORCLAZ (1cat) versante Vesonne (Km 8,200 - quota di partenza m. 495, quota di arrivo m. 1150, dislivello m. 655, pendenza media 8%, pendenza massima 13%).

 

Sempre intorno alle 20,00 cena in un ristorante cittadino prenotato il giorno precedente. Seguirà passeggiata sul lungolago e pernottamento nell’hotel prenotato.

 

Domenica 19 luglio Breve uscita ciclistica prima di affrontare il viaggio di ritorno con la SCALATA DEL SEMNOZ/CRET DE CHATILLON DA QUINTAL (versante affrontato dal Tour de France 2013 nella tappa vinta da Quintana), con il seguente percorso:

Annecy (m. 448) – Vovray (m. 455) (Km 4,5) – Quintal (m. 733) (Km 9) – Bivio Annecy/Semnoz (m. 1026) (Km12,5) – MONT SEMNOZ/CRET DE CHATILLON (GPM HC m. 1665) (Km 20)  e ritorno a Annecy (m. 448) per un totale di Km 37.

Colli da scalare:

- MONT SEMNOZ versante Quintal (Km 11 - quota di partenza m. 733, quota di arrivo m. 1665, dislivello m. 932, pendenza media 8,5%, pendenza massima 13%).

 

Intorno alle ore 11,00 inizio del viaggio di rotorno passando dal traforo del Monte Bianco.

Orario previsto per il rientro ore 21 circa.